lunedì 26 novembre 2007

binari 2


Giorni, mesi passati a cercare lavoro. E nulla.
Attese lunghe per seguire un sogno o un’ostinazione estrema.
Gli amici che cominciano a rivelarmi il loro scetticismo, a riempirmi le orecchie di scrupoli, a far accomodare il mio impeto su una poltrona in sala.
Una sera alla festa di un’amica incontro una sconosciuta e cominciano a incrociarsi strane coincidenze. Sento già una strana sensazione, come di ingranaggi che cominciano finalmente a girare.
Ed eccoci qua. Trovo una piacevole amica, un sorriso allegro, un lavoro e forse una casa.
A volte l’ostinazione paga. Quello che cerchiamo di ottenere arriva in momenti e luoghi inaspettati. Quasi che ci fosse qualcuno che ci porta dove la nostra ambizione non arriva.

8 commenti:

kiakkio ha detto...

Come si dice, chi trova un amico trova un tesoro...
:)

kiakkio ha detto...

E poi mi vengono in mente queste bellissime parole che chiudono "Pao Pao" di Tondelli, è bello leggerle agli altri e a se stessi:
"(...) le occasioni della vita sono infinite e le loro armonie si schiudono ogni tanto a dar sollievo a questo nostro pauroso vagare per sentieri che non conosciamo."

zefirina ha detto...

un giorno per caso
la vita è cambiata

Amélie ha detto...

la felicità arriverà come un bel giorno. A. Camus diceva qualcosa del genere se non sbaglio. sarebbe stato d'accordo con voi

papaya ha detto...

allora parti?

Amélie ha detto...

probabilmente a gennaio.poi ti dico

Anonimo ha detto...

Ma chi sei?

Fridge ha detto...

Hai trovato l'occasione per la Spagna?! Dai dai dai!
Mi racconterai meglio.