giovedì 31 luglio 2008

raccolte a punti


Persone come trofei. Come giustificazione di una vita.
Persone come bonus di una ideale raccolta a punti. Come se l’averle desse diritto automatico alla dignità di esistere. Come se per il fatto di averle con noi ci sentissimo vicini a qualche premio.
Persone come alibi, acqua sul fuoco del desiderio.

Sembra che la nostra esistenza debba giudicarsi più negli occhi di chi guarda che nella ossa di chi se la porta addosso.

1 commento:

papaya ha detto...

io direi legna sul fuoco del desiderio. ma cmq è vero, come se dovesse essere una gara da osservare dal palco degli invitati.

aroqxd